Blatt

Roma, Istituto Nazionale per la Grafica, F.C. 126758

Roma, Istituto Nazionale per la Grafica - Zope-Id: 1079360634.81

Vorschau
Vorschaubild
Ort Roma
Institution Istituto Nazionale per la Grafica
Teilbestand vol. 157 H 1, Filippo Cesari, Libro di disegni architettonici
Signaturen F.C. 126758, f. 87
Gegenstand Filippo Cesari, Libro di disegni architettonici, 1733, Prospetto di arco onorario
KŘnstler Cesari, Filippo (disegnatore)
Cesari, Filippo (progettista)
Roma, Istituto Nazionale per la Grafica, F.C. 126758 recto Recto Zeichnung Prospetto
Roma, Istituto Nazionale per la Grafica, F.C. 126758 verso Verso
Stempel
Wasserzeichen figura umana con contromarca, carta piemontese sec. XVIII
Papierqualitaet
Papierfarbe bianca
Gr÷▀e 487 x 363 mm (Minimum: 487 x 363 mm)
Zustand
Montierung
Datierung 1733
Bauwerk
Bauwerk-Links
Schriftquellen
Zeichnungen - Filippo Cesari, Libro di disegni architettonici, f. 86: Pianta di arco onorario (F.C. 126757)
- Filippo Cesari, Libro di disegni architettonici, f. 88: Sezione (F.C. 126759)
Stiche
Fotos
CAD
Literatur
Kommentar Commento riguardo al "Libro di disegni architettonici":
Queste esercitazioni sono un prezioso e raro documento della formazione architettonica nell'ambiente accademico romano. "Il volume documenta il lato "teorico-propedeutico" della "scuola iuvarriana", ha notato l'Oechslin, "che ripropone il problema dell'architettura a partire dai suoi elementi di base, gli ordini... I disegni seguono il canone dei cinque ordini, proponendone i vari elementi, ma anche - superando in ci˛ le solite edizioni vignolesche - varie applicazioni nell'ambito di edifici e tipologie concrete" (Oechslin, 1980).
La tipologia di strutture colonnate dai lati concavi e convessi e gli ornamenti allusivi araldici rispecchiano l'influsso decisivo di Juvarra ma anche di Andrea Pozzo.
Anche le vedute elaborate - oblique, angolari e dal basso - fanno riferimento alle pubblicazioni scenografiche. Troviamo forse in questo volume un eco del mai pubblicato trattato juvarriano "Studio di architettura civile sopra gli Ornamenti di porte e finestre" del 1725, descritto dall'autore stesso: "In essi scorgerÓ osservata per quanto si pu˛ la sodezza dell'arte secondo l'insegnamento di Vitruvio e Palladio e di tutti i pi¨ celebri Autori: di qual sodezza io sono sempre stato amatore e del semplice, in cui ogni arte riconosce, a mio credere, la sua perfezione, non Ŕ per˛ che io abbia negletto gli ornati, ma me ne son servito con sobrietÓ ed ho procurato a tutto mio potere d'imitare in questo lo stile del cavalier Borromini, il quale pi¨ di ogni altro ha ornato i suoi disegni ed ha introdotto cotal genere nel Popolo" (L. Rovere-V. Viale-A.E. Brinckmann, Filippo Juvarra, Torino 1937, 81-82). (Kieven 1988, Cat.n. 103)

Per la pianta vedi f. 86 (F.C. 126757), per la sezione f. 88 (F.C. 126759).
Volume legato in marocchino marrone, con fregi impressi in oro, 357 x 490 mm. I fogli recano una moderna numerazione progressiva in alto a destra.
Bibliografia riguardo al Libro di disegni architettonici: Bianchi 1955, n. 104, figg. 31-33; Oechslin 1980, 159-161; Kieven 1988, Cat.n. 103.
Bibliografia riguardo al disegno: Kieven 1988, Cat.n. 103, f. 87.
Informazioni tratte da: Kieven 1988, Cat.n. 103, f. 87.
Autor Holste